Conservazione nei vasi Quattro Stagioni

Quattro Stagioni: Il classico italiano

In Germania si pensa piuttosto ai vasi WECK quando si parla della conservazione. In Italia però si conservano i generi alimentari piuttosto nel vasi twist-off Quattro Stagioni del fabbricante italiano Bormioli Rocco. La conservazione nei vasi Quattro Stagioni è semplicissima e in parte simile al metodo di conservazione WECK.

Quattro Stagioni: Il modo facile della conservazione

Anzitutto bisogna pulire i bordi dei vasi Quattro Stagioni prima di cominciare il riempimento dei vasi twist-off. Inoltre fate atenzione che si mettano sempre dei nuovi coperchi sui vasi Quattro Stagioni e che questi non siano fissati in maniera troppo forte.

Poi si mettono i vasi Quattro Stagioni in un bagno d'acqua tiepida in una pentola. Allora dovete bollire i vasi Quattro Stagioni rispettando i tempi prescritti nella ricetta. Il tempo di cottura può variare secondo il prodotto alimentare. Dopo lasciate raffreddare i vasi Quattro Stagioni nello stesso bagno d'acqua.

Adesso bisgna verificare se si è formato un vuoto all'interno dei vasi Quattro Stagioni. Se si abbassa il coperchio al suo centro il vuoto si è formato ed il contenuto si conserva a lungo.

Per mangiare il contenuto bisogna svitare i coperchi dei vasi Quattro Stagioni con un po' di forza. Così eliminate il vuoto e potete aprire i vasi Quattro Stagioni.

Istruzioni per l'uso

I vasi Quattro Stagioni possono essere riutilizzati più volte. D'altra parte potete utilizzare i coperchi a vite dei vasi Quattro Stagioni solo una volta perché il sigillante all'interno dei coperchi, il cosiddetto compound, altrimenti non possiede più le proprietà sigillanti ottimali.

Prodotti Bormioli Rocco