Invenzione di conservare
  • DE
  • EN
  • IT

Fisica, invenzioni rotonde di Napoleone I.

Conservare il cibo è sempre stata una necessità umana basilare. Le vettovaglie davano la certezza, in tempi di carestia, che non si dovesse soffrire la fame.

E’ stato Nicolas Appert  a vincere il premio per "L’arte di conservare a qualsiasi sostanza vegetale o animale l’originale freschezza", come indicato nell’atto di concessione. Ad Appert è stato chiesto di trascrivere le sue conoscenze in un libro di cucina, che appare già nel 1822 nelle edizioni Mörschner e Jasper, Vienna, nella versione tedesca sotto il titolo di "L’arte della conservazione di tutte le sostanze vegetali o animali dalla carne, pollame, selvaggina, pesce, ai condimenti vegetali fino ai dolci attraverso le piante medicinali, frutta, gelatine di frutta e succhi di frutta, oltre a birra, caffè, the, ecc. senza perdere un grammo di freschezza e sapore ”. Con tutti gli onori, Nicolas Appert morì a Parigi nel 1841 all’età di 91 anni.

In ogni caso, Appert aveva in prativa favorito la scoperta di Louis Pasteur – chimico francese e batteriologo nato nel 1822 e morto nel 1895 che spesso nei suoi lavori scientifici si riferiva agli esperimenti di Appert. La differenza tra Appert e Pasteur sta nel fatto che Pasteur ha scoperto I batteri del lievito nell’aria ed ha cercato di renderli innoqui lasciandoli per qualche istante ad una temperatura di  70 °C, mentre  Appert aveva notato con la pratica e l’esperienza che per ottenere una conservazione sostenibile, i prodotti alimentari dovevano essere sterilizzati, ovvero fatti bollire a 100° C. Con le scoperte di Guericke e Papin, gli esperimenti di Appert e le relazioni scientifiche di Pasteur, abbiamo tutte le basi necessarie per scoprire il processo di sterilizzazione WECK.

I problemi e I compiti da assolvere erano stati portati alla luce; ora resta solo da combinare tutti questi elementi per raggiungere la scoperta definitiva.

Il metodo di conservazione WECK® registrato si basa su questa esperienza.